McPhy prende in consegna la sua nuova gigafactory di Belfort

McPhy ha reso noto di aver preso possesso della sua nuova gigafactory di elettrolizzatori di Belfort. Lo sviluppatore immobiliare GSE ha infatti consegnato le chiavi del nuovo impianto industriale alla Gigafactory Manager Marie Sonntag, nel corso di una cerimonia a cui ha preso parte, tra gli altri, il CEO di McPhy Jean-Baptiste Lucas.

“Siamo emozionati di vedere la concreata realizzazione di questo importante progetto, che simboleggia lo scale-up del nostro gruppo, dopo 3 anni di lavoro che hanno portato a questo risultato” ha commentato l’azienda francese con un post sul suo profilo Linkedin.

McPhy ha quindi ringraziato il suo team che ha partecipato allo sviluppo di questo progetto, e anche GSE e Group Essor, che hanno collaborato alla realizzazione della gigafactory.

“Dopo aver preso in consegna il nuovo impianto, i nostri primi addetti entreranno nella struttura a inizio marzo, e le attività industriali partiranno ufficialmente nel secondo trimestre di quest’anno” ha spiegato Antoine Ressicaud, Chief Operating Officer di McPhy. “Questo è un momento particolarmente significativo per noi. Grazie alla gigafactory saremo in grado di costruire elettrolizzatori di maggiore dimensione, con singoli moduli da 16 MW, 4 volte più grandi rispetto a quelli che abbiamo realizzato finora”.

La FID (Final Investment Decision) per questo progetto, finanziato dall’IPCEI Hy2Tech, era stata presa nel novembre 2022, ma l’iniziativa ha assunto carattere ancor più strategico con la recente decisione di McPhy di cedere alla connazionale Atawey le attività legate alle hydrogen refueling station per concentrarsi esclusivamente sul business degli elettrolizzatori.