Memorandum di intesa tra Iveco e Hyundai: al centro della collaborazione anche veicoli a fuel cell

Al momento si tratta ancora di un passo preliminare, come lo definiscono gli stessi protagonisti in una nota, ma potenzialmente propedeutico a collaborazioni più strutturate, anche nell’ambito dei veicoli e fuel cell.

Si tratta del un memorandum d’intesa appena siglato da Iveco – parte del gruppo CNH Industrial (a sua volta controllato dalla Exor della famiglia Agenlli-Elkann) – e dal gruppo automotive sudcoreano Hyundai, uno dei primi ad essersi mossi nello sviluppo di camion e mezzi pesanti con propulsione a idrogeno.

L’obbiettivo dell’accordo è quello di esplorare possibili collaborazioni in termini di tecnologia condivisa dei veicoli, approvvigionamento congiunto e reciproche forniture.

Come detto, si tratta di un passo preliminare nella valutazione del potenziale per i due gruppi di una cooperazione nei campi della tecnologia e delle piattaforme, compresi componenti e sistemi.

Tra le aree di possibile interesse reciproco ci sono propulsioni e piattaforme elettriche, inclusi sistemi a celle a combustibile, l’automazione dei veicoli e la connettività per i veicoli commerciali. L’accordo – si legge ancora nella nota – “è un ulteriore passo nelle rispettive strategie di Iveco Group e Hyundai Motor Company per creare soluzioni innovative che siano leader nell’odierno contesto in rapida evoluzione, attraverso la costruzione di un ecosistema di partnership reciprocamente vantaggiose”.