MITE-ENEA: accordo da 110 milioni di euro (con fondi PNRR) per attività di ricerca sull’idrogeno

Il Ministero della Transizione Ecologica (MITE) firmerà entro febbraio un accordo di programma con l’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) per attività di ricerca e sviluppo sull’idrogeno, con i fondi del PNRR.

Secondo quanto riportato da diverse agenzie di stampa, l’accordo prevede un contributo massimo di 110 milioni di euro per le attività di un Piano operativo di ricerca che sarà predisposto dall’ENEA. L’intesa rientra nella Missione 2 del Pnrr, “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, di competenza del Mite: in particolare nella Componente 2, “Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile”.

Il PNRR su questa misura prevede complessivamente uno stanziamento di 160 milioni per ricerca e sviluppo sull’idrogeno. Queste risorse sono distribuite su due differenti interventi. Il primo è la stipula di un accordo di programma con ENEA per un ammontare complessivo di 110 milioni, per svolgere tra il 2022 ed il 2025 specifiche attività di ricerca e sviluppo in materia. Questo accordo prevede lo svolgimento di attività di ricerca in collaborazione, come beneficiari, con il CNR (Consiglio nazionale delle ricerche) e RSE (Ricerca sul sistema energetico, società di ricerca controllata dal Gestore dei servizi energetici).