Mitsubishi produrrà idrogeno verde in Europa insieme a Shell ed Equinor

La corporation giapponese Mitsubishi collaborerà con Shell e con altre big energetiche europee ad un grande progetto di produzione di idrogeno verde da energia eolica nel Vecchio Continente.

Secondo quanto riportato dalla testata nipponica in lingua inglese The Japan News (ripresa poi dalla Reuters e da altri media occidentali), infatti, Eneco, controllata olandese di Mitsubishi, avrebbe sottoscritto una quota del 10% di una nuova joint-venture di cui, oltre a Shell, farebbero parte anche la major statale norvegese Equinor e altri operatori del settore.

Questa neocostituita entità realizzerà entro il 2030 nuovi campi eolici offshore in acque europee, principalmente al largo delle coste olandesi ma non solo, per una capacità complessiva di 4 GW. Valore che, sottolinea The Japan News, equivale a          quello di 4 centrali nucleari di media dimensione. Una potenza di fuoco che verrà interamente destinata alla produzione di idrogeno verde.

L’investimento complessivo previsto per questo progetto si aggira, secondo la testata del Sol Levante, attorno ai 300 miliardi di yen, ovvero circa 2,2 miliardi di euro, mentre il contributo di Mitsubishi dovrebbe raggiungere i 12 miliardi di yen, pari a circa 88 milioni di euro.

Questa iniziativa rientra in un più ampio piano di transizione energetica messo a punto da Mitsubishi che – ricorda The Japan News – intende investire una cifra superiore ai 7 miliardi di euro in progetti di energie rinnovabili da qui al 2030.