Mobilità a idrogeno: il fondo Hy24 diventa l’azionista di maggioranza della francese HysetCo

L’azienda francese HysetCo, attiva nello sviluppo di soluzioni per la mobilità a idrogeno, ha chiuso un round di raccolta di capitale da 200 milioni di euro sottoscritto da un pool di investitori guidato da Hy24 – gestore di fondi specializzato nella filiera dell’H2, lanciato nel 2021 da Ardian e Five T Hydrogen – e composto, tra gli altri, da RAISE Impact e Eiffel Investment Group.

A valle di questa operazione – si legge in una nota – Hy24 è diventato l’azionista di maggioranza di HysetCo, affiancando gli altri soci tra cui Air Liquide, TotalEnergies, Toyota France e Kouros.

L’azienda ha meso a punto un innovativo modello che prevede la gestione diretta di una rete di hydrogen refueling station (composta attualmente da 3 stazioni attive nei due aeroporti parigini di Charles de Gaulle e Orly e a Porte de Saint Cloud e da una quarta stazione che verrà inaugurata a breve a Le Bourget), il noleggio ai clienti dei veicoli ad H2 (la società ha recentemente ordinato 150 furgoni a fuel cell al gruppo Stellantis, ma dispone anche di un flotta di taxi) e l’offerta di tutti i servizi correlati come manutenzione, assicurazione e formazione del personale.

HysetCo ha già guadagnato la fiducia di 500 operatori professionali del trasporto (principalmente tassisti) e attualmente distribuisce quassi 30 tonnellate di idrogeno ogni mese attraverso le sue stazioni di rifornimento.

“Il successo di questa operazione, tramite cui abbiamo raccolto quasi 200 milioni di euro, segna l’inizio di una nuova era per HysetCo, durante la quale potremo accelerare la nostra espansione in Francia e in Europa, dando un contributo ancor più significativo alla transizione energetica” ha commentato Loïc Voisin, CEO di HysetCo. “Siamo orgogliosi della fiducia che ci è stata accordata da Hy24 e degli altri co-investitori. Una fiducia che consolida e conferma la validità delle nostre ambizioni, e che amplifica la nostra capacità di sviluppare soluzioni per la mobilità a idrogeno su larga scala”.

Pierre-Etienne Franc, co-founder e CEO di Hy24, ha aggiunto: “La decarbonizzazione del nostro sistema energetico rimane incompleta, specie nei trasporti dove la dipendenza dai fuel fossili è particolarmente accentuata. Noi riteniamo che la transizione verso propulsori ibridi-elettrici e a idrogeno sia la soluzione migliore, soprattutto nei trasporti pesanti. In quest’ottica, riteniamo che il modello di HysetCo sia replicabile e scalabile in tutte quelle grandi città che intendono adottare modelli di trasporto più efficienti e sostenibili”.

Crédit Agricole CIB e DLA Piper hanno agito in qualità di financial e legal advisors di Hy24, mentre Natixis Partners e Gide Loyrette Nouel hanno ricoperto i medesimi incarichi per conto di HysetCo.