Nuovo progetto per produrre ammoniaca verde nell’area di Suez: tra i partner industriali anche TotalEnergies

Il gruppo francese Total e il fondo egiziano Enara Capital daranno vita ad un progetto che consentirà di produrre ammoniaca green nell’area del Canale di Suez.

Lo ha reso noto il Governo de Il Cairo, in occasione della firma di un Memorandum of Understanding tra la Suez Canal Economic Zone, il Fondo Sovrano dell’Egitto, l’Egyptian Electricity Transmission Company, la Egyptian New and Renewable Energy Authority e i rappresentanti di un’alleanza di imprese guidata appunto da TotalEnergies e dall’operatore finanziario egiziano Enara Capital.

Il progetto prevede la realizzazione – nella regione di Sokhna, all’interno dell’area del Canale di Suez – di un impianto per la produzione di ammoniaca green da idrogeno a sua volta prodotto con energia rinnovabile: la capacità, che nella prima fase dell’iniziativa dovrebbe attestarsi a 300.000 tonnellate all’anno di ‘green ammonia’, potrebbe arrivare a pieno regime fino a 1,5 milioni di tonnellate all’anno.

Alla firma dell’accordo erano presenti il Primo Ministro egiziano Mostafa Madbouly, il Ministro dell’Elettricità Mohamed Shaker e il Ministro per la Pianificazione e per lo Sviluppo Economico Mohamed Shaker.

Durante la cerimonia il premier Madbouly ha sottolineato l’impegno del Governo a supporto della transizione energetica del Paese, che trova applicazione concreta anche nella definizione di agevolazioni e incentivi per attrarre investitori internazionali interessati a sviluppare nuove tecnologie green.

E proprio in quest’ottica l’Egitto ha già candidato ufficialmente l’area del Canale di Suez come terreno d’elezione per la realizzazione di progetti riguardanti la filiera dell’H2, che ora iniziano a prendere forma concreta e ad attrarre player internazionali, tra cui TotalEnergies.