Plug Power avvia il primo impianto di produzione di idrogeno green liquefatto degli USA

Plug Power ha avviato le operazioni del primo impianto di produzione di idrogeno verde liquefatto di tutti gli Stati Uniti.

Si tratta anche – sottolinea la stessa società – del più grande impianto americano di produzione di H2 tramite elettrolizzatori PEM, grazie alla tecnologia sviluppata dalla stessa Plug, che dimostra così la sua capacità di implementare soluzioni per tutta la catena del valore dell’idrogeno rinnovabile.

Ubicato a Woodbine, in Georgia, il nuovo sito è stato progettato per produrre 15 tonnellate al giorno di idrogeno verde liquefatto (un quantitativo sufficiente ad alimentare quotidianamente 15.000 forklift a fuel cell) grazie a 8 elettrolizzatori PEM da 5 MW ciascuno (per una capacità complessiva di 40 MW). L’H2 viene quindi portato alla temperatura di liquefazione di -253 °C e distribuito alle refueling station dei clienti tramite trailer criogenici che fanno parte della catena logistica messa in campo dalla stessa Plug Power.

La produzione del nuovo impianto verrà destinata principalmente all’alimentazione di mezzi logistici, flotte di veicoli a fuel cell e ad applicazioni stazionarie di generazione elettrica, integrando le forniture di idrogeno in forma gassosa già effettuate da Plug Power ai suoi clienti.

Si tratta di una svolta significativa per l’azienda americana, che al fianco della produzione di elettrolizzatori e fuel cell consolida ora la sua posizione come produttore e fornitore di idrogeno, dando applicazione concreta alla sua strategia finalizzata a creare un ecosistema verticale ed integrato dell’H2 green.

“Abbiamo raggiunto una storica milestone per il percorso di crescita di Plug e per l’intero ecosistema dell’idrogeno” ha commentato Andy Masrh, CEO di Plug Power. “Mettere in funzione questo nuovo impianto di produzione di H2 liquefatto dimostra la nostra capacità di guidare la realizzazione di un’infrastruttura globale dell’idrogeno a supporto delle necessità di decarbonizzazione dei nostri clienti”.

Plug ha completato la realizzazione del sito in soli 18 mesi, rispetto ad un tempo medio di 3 anni impiegato per la costruzione di impianti di produzione di idrogeno su scala industriale. L’azienda operava già, sempre in Georgia, un impianto per la produzione di idrogeno gassoso con un elettrolizzatore PEM da 5 MW di capacità, e sta sviluppando altri hub produttivi in Louisiana, Texas e nello stato di New York.