Plug Power pronta a spedire ai clienti americani (tra cui Walmart e Amazon) il primo carico di H2 liquefatto prodotto in Georgia

Ad una settimana esatta dall’avvio dell’attività del suo nuovo impianto di produzione di idrogeno green liquefatto a Woodbine, in Georgia (USA), Plug Power ha annunciato di aver riempito un serbatoio con il primo carico commerciale di H2 proveniente da questo sito e destinato a diversi clienti dell’azienda, tra cui Walmart, Amazon e Home Depot.

Il quantitativo di combustibile contenuto nel trailer criogenico sarà sufficiente ad alimentare per un giorno ben 3.216 forklift.

Attualmente l’impianto di Woodbine dispone di un elettrolizzatore PEM da 5 MW che consente la produzione di 15 tonnellate al giorno di idrogeno liquefatto destinato ai clienti di Plug Power ubicati negli Stati Uniti orientali.

L’intero processo di produzione di idrogeno e di caricamento del semirimorchio refrigerato ha richiesto circa 4 giorni.

“La prima consegna di H2 green liquefatto prodotto in Georgia costituisce una milestone fondamentale per tutta la hydrogen economy” ha commentato Andy Marsh, CEO di Plug Power. “Per immaginare come sarà l’ecosistema dell’idrogeno del futuro, basta guardare a cosa noi stiamo facendo oggi. Non c’è dubbio che Plug stia dimostrando come possa realizzarsi lo sviluppo della value chain dell’H2 con prodotti e progetti su larga scala”.

Plug integra nel suo ciclo operativo le proprie capacità di liquefazione e di stoccaggio criogenico dell’idrogeno, potendo in tal modo trasportare e consegnare ai clienti H2 in modo sicuro ed efficiente. Un singolo serbatoio per idrogeno liquefatto è infatti in grado di trasportare lo stesso quantitativo di combustibile contenuto in 8 carri bombolai.