Pronto il primo impianto di produzione di idrogeno green realizzato da Hydroalp (BM Group) con tecnologia di elettrolisi targata McPhy

Hydroalp – azienda parte di BM Group attiva nel settore delle energie rinnovabili, che recentemente ha inaugurato una nuova divisione specializzata nella realizzazione di impianti ‘chiavi in mano’ per la produzione di idrogeno verde – ha completato nei gironi scorsi, presso la sede produttiva di Pian Camuno (Brescia), i collaudi del primo modulo containerizzato per la generazione di H2 green destinato ad applicazioni industriali, denominato H2ALP-120.

“Questo nuovo sistema gestisce in autonomia la purificazione dell’acqua necessaria alla produzione d’idrogeno, tramite un demineralizzatore che produce da 30l/h di acqua demineralizzata. I due elettrolizzatori McPhy possono lavorare in parallelo per produrre max 20Nm3/h o essere usati in modo ridondato. Inclusi nella soluzione ci sono inoltre il sistema d’essiccazione e purificazione dell’idrogeno e l’automazione della gestione delle temperature tramite scambiatori aria-acqua” ha spiegato Alessandro Galliussi, Skid and Green Hydrogen CTO di Hydroalp. “Ogni funzionalità è controllabile da remoto ed è possibile incrementare la produzione di ossigeno (max 10Nm3/h). Si tratta di un impianto di piccole dimensioni facilmente integrabile: la formula ideale che consente alle aziende di approcciarsi all’idrogeno con una soluzione in scala ridotta, interessante per testare l’applicazione e valutare l’impatto che potrebbe avere in termini di decarbonizzazione del proprio processo industriale. H2ALP-120 è gestibile da remoto e rientra nelle tecnologie abilitanti Industria 4.0. L’intera divisione ha messo a fattore comune le competenze multidisciplinari e le tempistiche concordate sono state rispettate”.

Luca Mion, Amministratore Delegato di Hydroalp, ha aggiunto: “L’idrogeno verde si inserisce nel processo di diversificazione e sviluppo che BM Group ha individuato per Hydroalp. In pochi mesi, ci siamo qualificati tra i primi EPC per la realizzazione di impianti per la produzione di idrogeno verde. Oggi siamo di fronte ad un progetto concreto, H2ALP-120, pronto per essere installato dal cliente. Le commesse che ad oggi stiamo gestendo coinvolgono altri progetti di sviluppo di ingegneria preliminare che ci auguriamo si traducano in progetti chiavi in mano. La stretta collaborazione e l’integrazione di competenze interne ha portato inoltre Polytec Energy, altra società del gruppo, all’ottenimento del bando provinciale della Provincia Autonoma di Trento per la realizzazione di un impianto di produzione di idrogeno verde in aree industriali dismesse nell’ambito della Missione 2 “Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica” del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). Questo progetto di proprietà da 1 MW è un’opportunità reale per testare e sviluppare know-how tecnologico da trasferire sui progetti che realizzeremo per i nostri committenti. L’idrogeno rappresenta un tassello fondamentale nel percorso verso la decarbonizzazione europea e siamo fieri di essere parte attiva in questo processo”.