Snam: Alverà lascia il posto a Stefano Venier, confermato Amministratore Delegato

Si è riunito ieri per la prima volta, sotto la presidenza di Monica de Virgiliis, il nuovo Consiglio di Amministrazione di Snam, nominato dall’assemblea per gli esercizi 2022-2024.

Il CDA ha nominato Stefano Venier – ex CEO della multi utility Hera – Amministratore Delegato e Direttore Generale. Il manager subentra così a Marco Alverà nel ruolo di vertice del TSO italiano.

“Sono onorata e grata agli azionisti per la fiducia che hanno riposto in me nominandomi Presidente. Mi fa particolarmente piacere che mi sia stato chiesto di tornare in Snam dopo un mandato da consigliera di amministrazione” ha dichiarato la Presidente Monica de Virgiliis. “È con grande entusiasmo che inizio questa nuova avventura a fianco di una squadra di cui ammiro la professionalità, l’attenzione alle comunità e i solidi valori umani. Snam ha un ruolo critico per garantire la sicurezza energetica dei territori nei quali opera e rappresenta un asset fondamentale per la transizione energetica dell’Italia e dell’Europa. L’intero Consiglio di Amministrazione si impegna a dare il massimo supporto al management, tanto più in questa fase critica per l’indipendenza energetica e la decarbonizzazione dell’economia”.

“Sono orgoglioso – ha commentato l’Amministratore Delegato Stefano Venier – di poter mettere la mia esperienza al servizio di un’azienda che ha un ruolo centrale nel sistema energetico, con oltre 80 anni di storia e competenze uniche, e ringrazio il Consiglio di Amministrazione e gli azionisti per la fiducia. Inizio la mia avventura in Snam in una fase molto delicata e decisiva, nella quale è essenziale lavorare per la sicurezza energetica dell’Italia e nel contempo proseguire il percorso verso la neutralità carbonica. Insieme a tutta la squadra di Snam, lavoreremo con il massimo impegno per dare il nostro contributo nell’affrontare queste sfide e per garantire all’azienda un percorso di crescita sostenibile nel tempo, nell’interesse di tutti gli stakeholder”.

Con un post sul suo profilo Linkedin, Marco Alverà ha voluto ringraziare tutta la sua squadra per il lavoro svolto: “Abbiamo fatto molto per far crescere Snam e renderla protagonista del settore energetico. Penso agli sforzi fatti per completare il TAP, alle nuove iniziative nella transizione energetica, alla indispensabile attività quotidiana sul territorio e negli impianti. E poi alla passione e competenza che abbiamo messo a servizio delle istituzioni per contribuire al dibattito pubblico sul futuro dell’energia, al nostro impegno per rendere Snam un leader degli ESG e un’azienda attraente nella quale lavorare”.

Secondo Alverà, “gli ultimi due anni di pandemia e la recente situazione geopolitica hanno evidenziato la centralità di Snam e del nostro lavoro nell’interesse di tutti gli stakeholder e dei territori nei quali operiamo. Oggi l’azienda è ben posizionata per poter ulteriormente contribuire alla sicurezza degli approvvigionamenti e alla transizione energetica, con l’obiettivo di proseguire il proprio percorso di crescita”.

L’ormai ex CEO di Snam ha quindi ringraziato “gli organi sociali, i colleghi e tutti gli stakeholder che in questi sei anni hanno contribuito allo sviluppo dell’azienda” e ha augurato buon lavoro al nuovo Consiglio di Amministrazione.