Taxi a idrogeno: Everfuel e Toyota insieme per un progetto a Copenaghen

Toyota, Everfuel e DRIVR hanno siglato un accordo per agevolare la diffusione di taxi alimentati a idrogeno in Danimarca.

I tre partner hanno definito una collaborazione quinquennale che ha come scopo quello di incrementare la consistenza della flotta di mezzi a fuel cell di DRIVR, che attualmente opera a Copenaghen circa 100 Toyota Mirai ad H2.

L’obbiettivo è di arrivare ad avere 200 taxi Mirai operativi nella capitale danese entro fine 2022 e 500 entro il 2025.

Una collaborazione più stretta tra il fornitore dei veicoli (Toyota), il fornitore dell’idrogeno (Everfuel) e l’operatore del servizio di taxi (DRIVR) consentirà – secondo i promotori dell’iniziativa – di generare ricadute positive sul settore e di accelerare lo sviluppo di questo tipo di soluzioni per la mobilità sostenibile.

Everfuel, che è già il fornitore esclusivo di H2 ai taxi Mirai operati da DRIVR, sta lavorando per realizzare una rete di HRS (Hydrogen Refueling Station) nell’area della Greater Copenaghen e rispondere così alla crescente domanda di questo combustibile da parte della flotta di taxi di DRIVR e di altri mezzi con propulsione a fuel cell.

“Non potremmo essere più felici di collaborare a questo progetto con Toyota e DRIVR” ha commentato Jacob Krogsgaard, CEO di Everfuel. “La nostra azienda fornirà idrogeno verde prodotto localmente per questa iniziativa, e realizzerà una nuova infrastruttura di rifornimento per rispondere alla crescente domanda di mobilità a zero emissioni”.

“Questo è un passo importante nel percorso di decarbonizzazione della città di Copenaghen, e Toyota è orgogliosa di far parte di una delle più grandi iniziative di taxi green in Europa” ha aggiunto Bo Svane, General Manager Mobility and New Businesses di Toyota Denmark A/S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.