Thyssenkrupp cerca nuovi partner per Tkuce, la joint-venture con De Nora dedicata all’idrogeno

Il business legato all’idrogeno della corporation industriale tedesca Thyssenkrupp potrebbe presto allargarsi con l’arrivo di un nuovo partner strategico, probabilmente tramite la cessione di alcune quote societarie.

Lo ha confermato nei giorni scorsi all’agenzia di stampa Reuters Klaus Keysberg, CFO del gruppo teutonico, commentando i dati economico-finanziari del secondo trimestre 2021.

Il manager di Thyssenkrupp, secondo la ricostruzione dell’agenzia britannica, ha spiegato che già diverse aziende hanno presentato proposte di partnership per Thyssenkrupp Uhde Chlorine Engineers (Tkuce), la società partecipata al 34% dall’italiana Industrie De Nora tramite cui la conglomerata industriale tedesca si occupa della realizzazione di impianti di elettrolisi e di altre tecnologie per la filiera dell’idrogeno verde.

“In alcuni casi dietro a queste offerte ci sono ottime storie strategiche” ha aggiunto Keysberg, senza tuttavia nominare alcun potenziale partner.

Da ricordare che, tra la fine del 2021 e l’inizio di quest’anno, il gruppo italiano Snam ha rilevato circa un terzo del capitale di De Nora.

Già nei mesi scorsi Thyssenkrup aveva intavolato un ragionamento mirato a sviluppare e valorizzare il proprio business legato all’H2, inizialmente pensando – come aveva rivelato lo scorso maggio il CEO del gruppo Martina Merz – ad una quotazione in Borsa, opzione che evidentemente è stata ora accantonata a favore della ricerca di un partner strategico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.