thyssenkrupp nucera punta a triplicare i propri addetti entro 3 anni. Il CEO Werner Ponikwar: “Gli ordini hanno rallentato, ma il mercato non si sta fermando”

Il rallentamento dei nuovi ordini, legato alle incertezze che gli sviluppatori dei progetti di produzione di idrogeno green stanno affrontando, dal punto di vista regolatorio e degli incentivi, non ferma i piani di sviluppo di thyssenkrupp nucera (pur avendo impattato sul conto economico), che prevede di poter raddoppiare la propria forza lavoro nel giro dei prossimi 3 anni.

Secondo quanto riferito all’agenzia di stampa Reuters da Werner Ponikwar, CEO dell’azienda tedesca (joint-venture tra thyssenkrupp e l’italiana De Nora), questo momento di stallo sarà soltanto temporaneo, e non intaccherà i piani di sviluppo della società che prevede di poter incrementare il numero di addetti dagli attuali 900 a 1.500-2.000 entro tre anni.

“Dalla nostra attuale prospettiva, non riteniamo che questo mercato si stia fermando” ha assicurato Ponikwar, parlando a margine di una conferenza sull’idrogeno che si è svolta nei giorni scorsi nella città tedesca di Essen. “Siamo convinti che il mercato potrà crescere in modo decisamente sostenuto nei prossimi 10 o 20 anni, e in questo contesto volgiamo continuare a svolgere un ruolo molto importante”.

La società nell’ultima trimestrale – come ricorda la Reuters – ha ridotto le stime di crescita del fatturato per l’anno fiscale 2023/2024, che termina il 30 settembre prossimo, e ha previsto per lo stesso esercizio una perdita netta che si attesterà nell’ordine di alcune decine di milioni di euro.