Tornano a Milano i Global Forum di ALJ Group dedicati a idrogeno, CCS e gas naturale liquefatto

Tornano anche quest’anno a Milano i forum internazionali organizzati da ALJ Group per approfondire le tematiche legate al gas naturale liquefatto, all’idrogeno, alla Carbon Capture and Storage (CCS) e in generale alle tecnologie per la decarbonizzazione.

Quest’anno la kermesse si sdoppia, separando i due eventi: la terza edizione del Global LNG Forum andrà infatti in scena il 26 e 27 aprile prossimi allo Star Hotel Business Palace di Milano, stessa location dove seguirà, il 28 e 29 aprile, il Global H2 and CCS Forum, giunto alla sua seconda edizione.

La due giorni di convegni dedicata all’idrogeno – di cui HydroNews è media partner – ospiterà i rappresentanti di moltissime aziende attive a vario titolo nel settore, che si confronteranno sui principali temi di attualità riguardanti lo sviluppo di questa innovativa filiera, sia dal punto di vista economico e commerciale sia in relazione agli aspetti più strettamente tecnologici.

La prima giornata, dopo gli interventi introduttivi di Fabio Matera, Fuel Cell System Researcher del CNR e di Bart Biebuyck, Executive Director della Clean Hydrogen Partnership, si aprirà con una tavola rotonda animata da James Patterson, VP Green Hydrogen Solutions di BP; Felicia Mester, Director Public Affairs di Hydrogen Europe; Ana Quelhas, Managing Director Hydrogen di EDP Renewables; Minh K Le, PhD., Head of Hydrogen Research di Rystad Energy; seguita dagli interventi di rappresentanti di aziende come Snam, Chart, Plug Power, TechnipFMC e di associazioni come Hydrogen Council, solo per citarne alcune. È previsto inoltre un panel sullo sviluppo delle infrastrutture per il settore dell’H2.

Durante la seconda giornata si parlerà invece del ruolo dell’idrogeno per affrontare le sfide energetiche più critiche e dall’utilizzo di questo vettore come forma di stoccaggio delle energie rinnovabili. Tra gli interventi quelli di Cornelius Matthes, Chief Executive Officer di Dii Desert Energy – azienda degli Emirati Arabi che durante la recente Expo di Dubai ha stretto un accordo con la Regione Abruzzo proprio in materia di idrogeno – e di Mauro Paganelli, Head of Process & HSE engineering, del gruppo Techint.