TotalEnergies acquisterà da Air Products70.000 tonnellate all’anno di idrogeno verde per decarbonizzare le sue raffinerie nordeuropee

A partire dal 2030, e per i 14 anni successivi, Air Products fornirà a TotalEnergies 70.000 tonnellate all’anno di idrogeno verde.

È questo l’oggetto dell’accordo di lungo termine appena firmato tra la multinazionale americana dei gas tecnici e la major energetica francese, nell’ambito del tender che quest’ultima aveva lanciato lo scorso anno per reperire sul mercato fino a 500.000 tonnellate all’anno di H2 green con cui sostituire l’idrogeno grigio tradizionalmente utilizzato nel processo di raffinazione e decarbonizzare così i propri stabilimenti europei.

In base all’accordo, Air Products consegnerà alle raffinerie europee di TotalEnergies l’idrogeno verde prodotto nel suo network a livello globale. Questo H2 rinnovabile, che verrà usato – come specificato – in sostituzione dell’idrogeno grigio impiegato fino ad oggi nel processo di raffinazione, consentirà di evitare l’emissione in atmosfera di 700.000 tonnellate all’anno di CO2, e contribuirà al raggiungimento dell’obbiettivo di TotalEnergies di ridurre le emissioni di gas serra delle sue attività oil&gas (Scope 1+2) del 40% entro il 2030 (rispetto ai valori del 2015).

“Questo accordo con Air Products, il primo che abbiamo firmato dopo l’apertura del bando lo scorso anno, è un passo avanti nel processo di decarbonizzazione dell’idrogeno utilizzato nelle nostre raffinerie in Nord Europa” ha commentato Patrick Pouyanné, Chairman e CEO di TotalEnergies. “Siamo felici di poter lavorare con Air Products, che è stato uno dei pionieri dell’idrogeno low-carbon, di cui noi stessi diventeremo un fornitore di energia green”.

“Oggi, una delle più grandi energy company del mondo si è impegnata ad utilizzare idrogeno rinnovabile per decarbonizzare le sue raffinerie attive in Nord Europa, e noi siamo orgogliosi di essere i produttori e fornitori dell’H2 richiesto a tale scopo” ha aggiunto Seifi Ghasemi, Presidente e CEO di Air Products. “Abbiamo sempre creduto che, se fossimo stati in grado di mettere a disposizione del mercato quantitativi sufficienti di idrogeno pulito, la domanda poi sarebbe arrivata, e questo contratto conferma la nostra strategia di lungo periodo. La domanda esiste e crescerà sensibilmente svolgendo un ruolo essenziale nella decarbonizzazione dell’industria pesante e di altri settori”.

Parallelamente, TotalEnergies e Air Products hanno siglato anche un MoU (Memorandum of Understanding) per la fornitura di energia rinnovabile, che ha già trovato applicazione concreata con la firma di un primo Power Purchase Agreement (PPA) da 150 MW per energia solare prodotta in Texas. Le due aziende valuteranno poi la possibilità di stipulare contratti analoghi per altri quantitativi di energia rinnovabile prodotta in UK, Polonia e Francia.