Toyota si prepara a lanciare sul mercato due nuovi modelli di auto a idrogeno

Toyota, si sa, è stata una delle prima case automobilistiche globali a investire nello sviluppo delle auto ibride e ora è uno dei player dell’industria automotive più attivo nella promozione delle mobilità a idrogeno.

Per i vertici della corporation nipponica, infatti, le due modalità di alimentazione dei motori elettrici – batterie e fuel cell a idrogeno – non sono in concorrenza, ma anzi (come ribadito recentemente anche da Luigi Lucà, Amministratore Delegato di Toyota Motor Italia) sono perfettamente complementari.

Motivo per cui Toyota sta lavorando su questo filone sia dal punto di vista della componentistica, con una nuova business unit europea dedicata ad H2 e celle a combustibile, e con il rafforzamento della propria offerta di veicoli dotati di questo tipo delle tecnologia.

Oltre alla Mirai, infatti, la casa giapponese – secondo quanto riferito in questi giorni da alcune testate internazionali, tra cui Forbes – entro il 2023 sarebbe pronta a lanciare sul mercato altri due modelli a idrogeno.

Nello specifico si tratterebbe della Prius, la storica auto ibrida di Toyota, e della Corolla, vettura più legata al mondo delle corse e in particolare dei rally.

E infatti, sempre in base alle recenti ricostruzioni giornalistiche, i due nuovi modelli, pronti a debuttare nei primi mesi del 2023, adotterebbero filosofie del tutto diverse.

Per quanto riguarda la Prius, infatti, sembra che la 5a generazione dell’auto verrà declinata in due varianti: entrambe con motore ibrido, una con la classica alimentazione a batteria e l’altra dotata invece di un sistema di fuel cell di idrogeno. Ma la vera novità sarà costituita dalla Corolla che, nel rispetto dello spirito corsaiolo che contraddistingue il modello, debutterà sul mercato dopo che un prototipo avrà partecipato alla gara ‘24 Ore di Fuji’ e adotterà un motore a combustione interna alimentato a idrogeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.