Treni a idrogeno: le istituzioni si muovono in Abruzzo e in Trentino

Novità su più fronti per quanto riguarda la mobilità ferroviaria regionale a idrogeno, con nuove mosse delle istituzioni locali in Abruzzo e in Trentino Alto Adige.

La Giunta regionale abruzzese, infatti, su proposta del presidente Marco Marsilio, avendo a disposizione 9 milioni di euro di fondi del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), per il tramite della struttura del Commissario per la Ricostruzione, ha dato mandato a Trenitalia per l’acquisto di treni ad idrogeno sulla linea ferroviaria Sulmona-L’Aquila.

Si tratta di un passaggio fondamentale per un progetto in gestazione da tempo, previsto tra le iniziative finanziate dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e inserito nella lista di priorità anche da RFI (Rete Ferroviaria Italiana), per quanto di sua competenza.

Nel frattempo, la Giunta della Provincia Autonoma di Trento ha approvato lo schema di protocollo d’intesa con la Regione Lombardia, Trentino Trasporti Spa, FNM Spa e Fondazione Bruno Kessler finalizzato allo sviluppo di un rapporto di collaborazione in merito al progetto idrogeno in ambito ferroviario e di trasporto pubblico su gomma.

Nell’ambito della collaborazione verranno condivise le esperienze frutto del progetto H2iseO, che vede come promotore proprio FNM e che – scrive la Provincia di Trento – potrebbe essere un utile spunto per il progetto dei treni a idrogeno lungo la linea ferroviaria della Valsugana.

“L’importanza dell’idrogeno è fondamentale nel percorso di decarbonizzazione nel quale il Trentino con le sue istituzioni è direttamente impegnato. Questo vettore energetico rientra quindi all’interno di una strategia di sviluppo di una filiera territoriale che coinvolge anche il progetto dei treni a idrogeno. Il loro impiego, nella tratta Borgo-Bassano del Grappa, può risultare profittevole e connesso ad un progetto di stazione di produzione e distribuzione del vettore. Tale progetto si configura dunque come un’ulteriore risorsa per la riconversione green di tutta la linea della Valsugana, considerando che è attualmente in corso l’elettrificazione della tratta Trento-Borgo” ha spiegato l’assessore provinciale agli enti locali, trasporti e mobilità della Provincia Autonoma di Trento Mattia Gottardi.