Unigel commissiona 3 elettrolizzatori a thyssenkrupp nucera per il primo impianto industriale di H2 green del Brasile

Il gruppo chimico sudamericano Unigel realizzerà il primo impianto di produzione di idrogeno verde su scala industriale del Brasile.

L’iniziativa prevede un investimento di 120 milioni di euro e l’installazione di 3 elettrolizzatori da 20 MW ciascuno, per una capacità complessiva di 60 MW, forniti da thyssenkrupp nucera, la joint-venture tra il colosso siderurgico tedesco thyssenkrupp e l’azienda italiana De Nora.

L’H2 prodotto servirà ad alimentare un nuovo impianto produttivo di ammoniaca green, che sorgerà presso il Camaçari Industrial Complex (BA) e avrà una capacità iniziale di 10.000 tonnellate di idrogeno verde e 60.000 tonnellate di ammoniaca green all’anno. L’ammoniaca verrà in parte utilizzata nel ciclo produttivo della stessa Unigel e in parte sarà venduta a clienti terzi per essere impiegata nell’industria dell’acciaio, nella raffinazione e nella produzione di e-fuel.

Ma il colosso chimico latinoamericano ha già annunciato che in una seconda fase di sviluppo del progetto, le capacità di elettrolisi raggiungerà diverse centinaia di MW, consentendo di produrre fino a 40.000 tonnellate di idrogeno verde all’anno.

“Il progetto di Unigel è il primo di questo tipo in Brasile, Paese che vanta una capacità installata di produzione di energia rinnovabile tra le più vaste al mondo. Siamo quindi molto felici di dare avvio a questa partnership finalizzata a rendere l’idrogeno verde fin da subito un vettore energetico disponibile ed economicamente competitivo su questo mercato” ha commentato Werner Ponikwar, CEO di thyssenkrupp nucera. “Solo attraverso una produzione di larga scala, basata su tecnologie efficienti e affidabili e su energia rinnovabile disponibile a basso costo, l’idrogeno verde potrà diventare un combustibile largamente diffuso”.