Uniper commissiona a Plug Power un elettrolizzatore PEM da 100 MW per il progetto H2Maasvlakte (nel Porto di Rotterdam)

Sarà l’azienda americana Plug Power a fornire gli elettrolizzatori destinati al nuovo impianto di produzione di idrogeno verde che la energy company tedesca realizzerà nell’area di Maasvlakte, all’interno del porto di Rotterdam, in Olanda.

Le due società hanno infatti reso noto che Uniper ha commissionato a Plug Power impianti di elettrolisi PEM per una capacità complessiva di 100 MW, che entreranno in funzione entro il 2026 nell’ambito del progetto H2Maasvlakte che mira a dar vita al Maasvlakte Energy Hub, presentato esattamente due anni fa, la cui capacità a pieno regime raggiungerà poi i 500 MW entro il 2030.

Il porto di Rotterdam, il principale scalo commerciale europeo, è anche il primo cluster industriale dei Paesi Bassi per emissioni di anidride carbonica – nel 2021 gli insediamenti nella sua area hanno immesso in atmosfera 23,4 milioni di tonnellate di CO2 – e decarboinizzarlo potrà quindi dare un contributo decisivo al raggiungimento dell’obbiettivo ‘net zero’ fissato dal Governo olandese per il 2040.

“Siamo molto felici del percorso intrapreso da Uniper” ha assicurato Allard Castelein, CEO Port of Rotterdam. “Come autorità portuale, stimoliamo e aiutiamo le aziende attive nel nostro scalo a raggiungere gli obbiettivi climatici fissati dagli accordi di Parigi con tutti gli strumenti possibili, tra cui rientrano le infrastrutture per la produzione, la distribuzione e l’utilizzo di idrogeno”.

In base all’accordo appena firmato, Plug fornirà a Uniper 10 moduli prefabbricati di elettrolisi con tecnologia PEM (proton exchange membrane) per il progetto H2Maasvlakte.

“L’iniziativa di Uniper segna un passaggio particolarmente significativo nel percorso di transizione energetica dell’Europa” ha sottolineato Andy Marsh, CEO di Plug Power. “La nostra azienda è impegnata nello sviluppo della hydrogen economy e la nostra tecnologia di elettrolisi ha già dimostrato la sua affidabilità nell’aiutare i nostri clienti a produrre H2 rinnovabile su larga scala. La partnership con Uniper convalida gli investimenti che abbiamo fatto per consolidare la nostra presenza in Europa”.

“Uniper lavora per raggiungere un portfolio carbon neutral entro il 2035, e il progetto H2Maasvlakte darà un contributo determinante al raggiungimento di questo obbiettivo” ha ricordato Axel Wietfeld, CEO di Uniper Hydrogen. “Siamo felici di aver trovato un partner come Plug Power per realizzare queste ambizioni in tempi rapidi”.

Plug sta progettando la tecnologia che alimenterà questo progetto nell’ambito dello studio H2Maasvlakte Front-End Engineering Design (FEED), in fase di realizzazione insieme a Technip. Gli elettrolizzatori verranno poi prodotti in diversi stabilimenti di Plug, sia in Europa che negli Stati Uniti.