Via libera di Bruxelles ad una misura da 3 miliardi di euro del Governo tedesco per sostenere la costruzione del’Hydrogen Core Network

La Commissione Europea ha dato il suo via libera ad una misura da 3 miliardi di euro predisposta dal Governo tedesco per supportare la costruzione di un network nazionale di pipeline per l’idrogeno (Hydrogen Core Network – HCN).

L’intervento pubblico, secondo Bruxelles, contribuirà al raggiungimento degli obbiettivi definiti dalla EU Hydrogen Strategy e dal pacchetto ‘Fit for 55’, agevolando la creazione di un sistema infrastrutturale per la distribuzione di H2 essenziale per rendere possibile la diffusione del vettore energetico nei settori dell’industria e dei trasporti.

La misura, notificata al Governo tedesco, è mirata ad incentivare gli investimenti necessari a realizzare – tramite la costruzione di nuove pipeline e stazione di compressione, nonché la conversione di condotte esistenti attualmente utilizzate per il gas naturale – l’HCN, un sistema di idrogenodotti per il trasporto su lunga distanza attraverso la Germania, come parte della European Hydrogen Backbone.

La costruzione e la gestione di questa infrastruttura saranno in capo ai TSO che verranno selezionati dall’agenzia federale tedesca Bundesnetzagentur: la misura di sostegno predisposta dal Governo di Berlino e approvata dalla Commissione ha lo scopo di agevolare l’ottenimento di prestiti da parte degli operatori in questione, ma servirà anche a coprire le perdite economiche derivanti dai primi anni di funzionamento del network, quando la domanda sarà ancora modesta e le tariffe di utilizzato verranno mantenute (per agevolare la diffusione dell’H2) ad un livello insufficienti a coprire i costi di gestione.

I finanziamenti ai TSO che costruiranno l’HCN verranno erogati dalla Kreditanstalt für Wiederaufbau (KfW) e dovranno essere rimborsati entro il 2055.

La prima condotta del nuovo network, secondo quanto spiegato dalla Commissione, dovrebbe entrare in funzione già nel 2025, mentre l’intero sistema dovrebbe essere completato nel 2032.